domenica 21 – sabato 27 giugno

La Rete è finita nel pallone. Dopo un lungo periodo di astinenza dovuta alla diffusione del virus, torna a primeggiare l’anima vera del nostro Paese. Il Bar Sport riaccende le proprie luci. E il tifo, che è pur sempre una brutta malattia, prevale sulla pandemia. Con 35 citazioni sulle 49 caselle che compongono la nostra hit parade settimanale. E’ detto tutto, nella forma, come nella sostanza.

Fonte dei dati: Google Trends (https://www.google.com/trends)

Per il resto, anche se sarebbe forse il caso di tacerne, per salvaguardare un minimo di decenza, s’impone ahinoi il mezzo milione di click (giovedì 25) su “Sgarbi”, legato alla pessima performance del critico d’arte/parlamentare, che è riuscito a farsi buttar fuori dall’aula per raggiunto limite di parolacce, salutato dal generale applauso dei suoi colleghi. Piena solidarietà alla presidente di turno, Mara Carfagna.

Nella hit parade di questa settimana compare, martedì 23 giugno, il nome di Emilio Fede, cercato in Rete da 200mila navigatori. Il motivo si sa: l’ex direttore del TG4 è stato arrestato dai carabinieri perché in occasione del suo compleanno è andata a festeggiare a Napoli, sottraendosi agli arresti domiciliari a Milano. Grave e sproporzionata è apparsa la decisione di impiegare ben sei carabinieri nell’arresto dell’anziano giornalista. Ancor più spietata la pena a lui inflitta: il soggiorno obbligato in albergo con la moglie.